lunedì 4 agosto 2014

Tipi da spiaggia



La spiaggia è  il palcoscenico più variegato e curioso dell'estate.
Qui è perfettamente naturale quello che altrove sarebbe fuori luogo , ogni freno inibitorio viene meno, in nome di quella "leggerezza"  e di quella libertà alle quali questa stagione , più delle altre, invita. 
E per me è sempre divertente osservare i "Tipi da spiaggia", anche involontariamente.
La signora tutta tirata ed abbronzatissima. Grandi occhiali da sole, cappello di paglia (delle volte) e rossetto rosso fuoco. Camminata tecnica su tacco 12 anche sulla sabbia (-ma come farà!-)  sguardo seducente  e sfuggente, ma solo apparentemente. 
Il "figheiro" del bagnino. Pelle dorata, muscoli in vista, pettorali scolpiti e capello mosso, impassibile nel suo ruolo di "osservatore", stuolo di ragazzine che a loro volta  lo osservano rapite facendo partire la mente per chissà quali viaggi avventurosi. Ok, il bello è fatto per essere guardato e attira anche la mia attenzione!
I tipi del gossip, o meglio le tipe del gossip. 
Giornale in mano e pettegolezzo a voce alta.
-Oh, tizia A si è lasciata con tizio B, e ora ha una storia con tizio C !-
- Lo sapevi che  Caio F ha baciato Caia G dopo una notte  sotto le stelle  a Timbuctù? -
- Guarda, sempronia D ha più cellulite di sempronia E !- E via ai commenti della sfilata dei fondo schiena delle Vip  più in del momento !
E tu, senza neppure spendere soldi per il giornale, in men che non si dica, hai un aggiornamento a 360° sui pettegolezzi più bollenti che puntualmente, ogni estate porta con se.
(Per quello che te ne importa!)
E tanti altri ancora : il solitario/a, il/la  socievole, l'acchiappone/a, la comitiva della serie -in 20 sotto un ombrellone, beati loro, sono ragazzi!-  l'acculturato/a amante della lettura (-no giornali- libri !), lo sportivo/a sempre in movimento. 
E la rivelazione dell'anno, i "selfisti" (da non confondere con i "surfisti") , da "selfie" , che esistono da un pò ma che solo da poco hanno trovato un nome ed  una categoria di classificazione,  quelli che col telefonino sempre in mano,  documentano ogni cosa della serie - quello che faccio e quanto mi diverto, minuto per minuto-  a beneficio dei vari social-chat : WhatsApp,  Instagram, Snapchat, Facebook e chi più ne ha più ne metta!
E dire che il "selfie" , inteso nella sua primitiva e rozza forma di "autoritratto fotografico" quando non si ha nessuno che possa scattare (la foto che diventa ricordo da tenere nell'album di famiglia), è una nostra vecchia abitudine! A modo nostro, possiamo dire di essere arrivati prima! Prima dell'evoluzione di questo strano costume/mania/moda di esibizionista-condivisione a tutti i costi!   
E poi, c'è il mio tipo da spiaggia preferito .
Qualche indizio : soffice, profumato, alto non troppo ma neppure basso, succulento, ripieno, ecclettico, non troppo pesante ma neanche troppo leggero.  E vegetariano. 
E' il mio panino da spiaggia ! Quello che adorerei divorare sempre se non fosse che anche a me prende la pigrizia del dolce far niente che mi fa ripiegare su cose più veloci da preparare, tipo un bel panino alla caprese, comunque fresco e profumato, o di quelli già pronti che ogni stabilimento balneare prepapara per  chi, come me, preferisce saltare il pranzo tradizionale. 
 
Ingredienti 
per 8-10 panini al latte
 40 g di burro morbido
 1 cucchiaino di sale
2 cucchiaini di zucchero
200 ml di latte fresco
310 g di farina 
6-8 g di lievito di birra fresco
semi di papavero, sesamo, ecc.

Ingredienti 
per gli hamburgher di patate
500 g circa di patate lesse
2 porri
1 uovo
100 g di provola dolce grattugiata
sale, pepe, olio evo 
farina di mais per la panatura

Ingrediendi
per la salsa allo yougurt
yougurt bianco magro
maionese
ketchup 
sale , paprika dolce

Inoltre
2 zucchine
1 melanzana
rucola 
aceto balsamico
sale, pepe
(o zucchine e melanzane sott'olio)

Come si fa
Per la preparazione dei panini ho usato la macchina del pane : inserite nel bicchierone il latte, il sale, lo zucchero,  il burro mordido a piccoli pezzettini, infine la farina ed il lievito sbriciolato. Avviate il programma impasto e lievitazione e aspettate che finisca. Alla fine l'impasto avrà raddoppiato di volume. Se impastate a mano, procedete come di solito, ma impastate a lungo e lasciate lievitare fino al raddoppio.
Rovesciate l'impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e senza sgonfiarlo troppo, formate delle palline di 80-90 g di peso ognuna, mettetele sulla placca del forno coperta di carta forno, piuttosto distanziate l'una dall'altra e lasciate lievitare ancora un'oretta . Spennellate infine ogni panino con il latte, cospargete con i semi di papavero (o altri semi  a vostro piacimento), infornate in forno già caldo a  circa 200° e fate cuocere per  20  minuti, o comunque fino a doratura.
Per gli hamburgher, mettete in una ciotola le patate lesse e schiacciate, aggiungete il provolone grattugiato,  l'uovo sbattuto ed aggiustate di sale, aggiungendo anche un pizzico di pepe. Tagliate a rondelle i porri, fateli appassire dolcemente in poco olio evo per 10 minuti circa, fate intiepidire ed aggiungete al composto di patate. Amalgamate il tutto. Formate delle palline , schiacciatele con i palmi delle mani, e passate nella farina mais. Cuocete gli hamburgher in una padella antiaderente con un filo d'olio evo, fino a doratura uniforme .
Lavate le zucchine e le melanzane, tagliatele a fettine sottili con una mandolina, salatele e grigliatele sul fornello pochi secondi per lato. Condite con aceto balsamico ed olio.
In mancanza , o per fare prima, potete usare zucchine e melanzane sott'olio, come ho fatto io per alcuni panini dove ho messo melanzane sott'olio tagliate a filetti . 
Per la salsa, in una ciotola amalgamate a piacere insieme yogurt magro, maionese e ketchup e volendo, un pizzico di  sale e paprika dolce. 
Ora non vi resta che preparare i vostri panini : imbottite  alternando la salsa allo yougurt, la rucola, un hamburgher,  zucchine e/o melanzane grigliate, altra salsa e altra rucola. 
Ovviamente, per fare ancora  prima, i panini potete comprarli già pronti dal vostro panettiere di fiducia,  ma gli hamburgher di patate...  fateli!!!



http://media-cache-ak0.pinimg.com/originals/c8/c9/d6/c8c9d6266c0e4b0243dc1fbeccf7a5aa.jpg



http://media-cache-ak0.pinimg.com/originals/8c/1f/cb/8c1fcb80cd6deb639180209cd7da3254.jpg


http://media-cache-ak0.pinimg.com/originals/e0/21/8b/e0218b8e0e1e489e629183f1b74e581b.jpg



http://media-cache-ak0.pinimg.com/originals/64/4a/4b/644a4b0f76b5a90c9e35f30de6347a20.jpg


E questi panini sono per te Consu, per il tuo contest dedicato ai panini più fantasiosi dell'estate. Avrei voluto proporre anche altri ripieni dei miei preferiti, ma non ho avuto il tempo, l'estate va così !

Partecipate numerosi!!!

4 commenti:

  1. wow Patrizia ma questo panino è spaziale!!!! mi strapiace!!complimenti!! a presto un abbraccione!

    RispondiElimina
  2. Ma siiii!! da mangiare non solo in spiaggia, ma anche in giardino, sotto il mio ulivo in piena beatitudine solitaria!
    Grazie per l'idea fantastica e BUONE VACANZE!

    RispondiElimina
  3. ahahah Patty, il tuo racconto mi ha fatto sorridere e ti confesso che il mio compagno preferito da spiaggia è proprio lui..il panino homemade e tanto buona musica sparata nelle orecchie ^_*
    Grazie di cuore x aver partecipato..è una ricetta fantastica :-DDDDD

    RispondiElimina
  4. sono d'accordo con te sul tipo da spiaggia preferito!
    amelie

    RispondiElimina

Grazie per l'attenzione e per i commenti che vorrai lasciarmi :) !
Patrizia